fbpx
Voucher digitalizzazione 2020

Voucher digitalizzazione 2020: come ottenerlo e perché è importante

Vista la conferma del voucher digitalizzazione 2020, oggi volevamo parlarti di digitalizzazione e di quanto possa aiutare la tua impresa a crescere.

Secondo il DESI (Digital Economy and Society Index), le PMI italiane hanno un livello di digitalizzazione al di sotto della media europea. Il dato non è per nulla rassicurante. Si sente sempre più spesso discutere di digitalizzazione in termini di “Digital Transformation”, ma di che si tratta?

La digitalizzazione è un processo strategico che consente di risparmiare, semplificare, velocizzare o automatizzare tutta una serie di attività e procedure aziendali sfruttando le potenzialità delle tecnologie digitali. E’ possibile digitalizzare processi legati alla produzione, alla distribuzione, allo sviluppo e al controllo ma anche processi legati alla comunicazione interna.

Voucher digitalizzazione 2020

Digitalizzare significa abbandonare il vecchio per il nuovo e questo è sempre stato percepito come un rischio.

Mai, come oggi, è però un’opportunità.

Nonostante la tecnologia digitale sia parte integrante della nostra quotidianità ormai da tempo, ancora molte imprese si affidano a – e lavorano con – strumenti tradizionali, perdendo così l’opportunità di innovarsi.

Innovarsi e cambiare è una sfida, ma è anche l’unica strada per crescere. Allora perché molte aziende ancora non si mettono alla prova per intraprendere questo cammino? Spesso perché i costi d’investimento sono avvertiti come troppo elevati o per paura delle conseguenze che un cambiamento digitale può avere sulle attività lavorative.

Nessuno, comprensibilmente, vuole investire in qualcosa di potenzialmente inefficace e quindi inutile. Per questo è necessario cercare di prevedere il possibile impatto della trasformazione digitale sull’azienda e conoscere i livelli raggiunti dai competitors, in modo da attuare una strategia di differenziazione che metta in risalto i propri punti di forza. Nulla va lasciato al caso.

Perché è importante investire nei processi di digitalizzazione?

Vediamo quali sono i vantaggi per le PMI:

  • Risparmio dello spazio: digitalizzare i documenti significa abbandonare il cartaceo a favore di un supporto elettronico. Armadi, archivi, faldoni e cartelle diventano superflui, e ciò consente all’azienda di risparmiare anche sulle spese d’ufficio.
  • Controllo accurato delle attività: tramite software gestionali complessi ogni singolo processo aziendale può essere sottoposto ad un attento e continuo controllo.
  • Comunicazione interna più rapida ed efficiente: tramite programmi per la comunicazione e condivisione di file, i processi di comunicazione aziendale diventano più rapidi ed efficienti. Non è necessario condividere lo spazio per pianificare appuntamenti, attività, scadenze e riunioni: tutto è a portata di click.
  • Aumento della competitività: abbracciare la digitalizzazione significa anche riuscire ad apparire – agli occhi dei clienti, dei fornitori e dei partner – più coinvolgenti e attenti alle necessità e alle richieste dei propri stakeholder.

Voucher digitalizzazione 2020: cos’è?

Avviare un processo di digitalizzazione aziendale ha un costo. Per incentivare il rinnovamento tecnologico delle PMI, il Ministero dello Sviluppo Economico ha pensato ad un voucher digitalizzazione, un contributo di importo massimo di 10.000€ che può essere utilizzato per finanziare fino al 50% delle spese totali, offerto alle imprese con l’obiettivo di favorire la digitalizzazione dei processi aziendali.

Il voucher viene erogato direttamente dalle casse governative e rappresenta un investimento a fondo perduto, per cui non va conteggiato a fini fiscali nella dichiarazione dei redditi e l’azienda non è tenuta a restituire allo Stato la somma a lei destinata.
Ogni azienda ha diritto ad un solo voucher digitalizzazione 2020, che viene erogato a seconda del capitale totale dell’azienda e della sua capacità di investimento.

Anche la tua azienda può essere digitalizzata?

Assolutamente sì, a patto che:

Voucher digitalizzazione 2020

  • Sia iscritta e risulti attiva nel Registro delle imprese.
  • Non sia soggetta a procedimenti concorsuali e non si trovi in stato di fallimento.
  • Operi prevalentemente nel settore manifatturiero, in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere, nel settore turistico e/o nel settore del commercio.
  • Abbia conseguito, nell’esercizio cui si riferisce l’ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a 100.000 €.
  • Disponga di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese.

Il voucher rappresenta quindi un notevole aiuto per le PMI, in quanto finanzia l’acquisto di computer, stampanti, scanner, sistemi operativi, antivirus e di tutti quei servizi che consentono:

  • Il miglioramento dell’efficienza aziendale e la digitalizzazione dei processi aziendali.
  • La modernizzazione dell’organizzazione del lavoro
  • Lo sviluppo di soluzioni informatiche innovative.
  • La formazione qualificata del personale attraverso corsi specifici.

Dove ed entro quando posso inviare la domanda?

La presentazione della domanda per i voucher digitalizzazione 2020 avviene per via telematica attraverso il sito di Invitalia, nella sezione Accoglienza Istanze. Fatte salve eventuali proroghe, la data di scadenza è fissata al 31 dicembre 2020.

È importante ricordare che il voucher è un rimborso, non un buono. Ciò significa che lo Stato finanzia solo le spese già effettuate. Entro la data di scadenza prestabilita devi aver sostenuto tutte le spese e devi averle anche correttamente rendicontate.

Contattaci e penseremo insieme ad un piano personalizzato per la tua azienda ed alla redazione della domanda.

Lascia un commento